Salta navigazione.
Home
sito repubblicano nella sinistra

costituzione

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_argument::init() should be compatible with views_handler::init(&$view, $options) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_argument.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 0.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.

UN PARLAMENTO DI NOMINATI ALL' ASSALTO DELLA COSTITUZIONE

Stefano Rodotà : lo scippo della Costituzione

la_costituzione_della_repubblica_italiana_2.jpgL' amica AlessandraC ci segnala su Micro mega l' allarme che Stefano Rodotà ha lanciato sulle profonde modifiche Costituzionali compiute e in cantiere da parte di un Parlamento eletto in base ad una norma che tutti ( a parole ) sostengono incapace di declinare una valida espressione della volontà popolare .

22 DICEMBRE 1947 ore 18.30 VIENE APPROVATA LA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

 

l 22 dicembre 1947 l’ Assemblea costituente approvava la Costituzione della Repubblica Italiana

Riproduciamo qui sotto l’ articolo de la Stampa ,  un documento a nostro avviso significativo ,nonostante una prosa piena di retorica e di un certa civetteria nel descrivere i particolari mondani

La seduta antimeridiana era finita in ritardo per l’ improvvida idea del democristiano La Pira di proporre all’ ultimo momento un emendamento che aprisse al Costituzione invocando il nome di Dio.

SULL'ANTIFASCISMO NON SI TRATTA

Maurizio VIROLI su "Il Fatto Quotidiano"

La prolusione di Mattarelli per la visita di Napolitano a Ravenna

Pubblichiamo integralmente la prolusione pronunciata dall amico Sauro Mattarelli ieri  al teatro Alighieri di Ravenna in occasione della visita del Presidente Napolitano.

Inutile dire che il fatto che questo ruolo sia statoa ffidata ad un Mazziniano dimostra che quando ci sono gli uomini validi la nostra scuola di pensiero riesce ad avere ancora spazio

 

 

 

Ravenna e l’Unità d’Italia

 

27 DICEMBRE 1947 FIRMA DELLA COSTITUZIONE

iL 27 DICEMBRE 1947 il capo provvisorio dello stato Enrico De Nicola firmava la Costituzione della Repubblica Italiana

Proponiamo una sintesi di Paolo Suggiu, che tra l' altro è autorie di studi sulla vita di Ugo La Malfa, su come le varie culture presenti nell' assemblea costituente contribuirono al testo finale.

http://www.treccani.it/Portale/sito/scuola/dossier/2006/costituente/1.html

mentre ci sembra sempre attuale l' intervento di Viroli sui valori della scuola repubblicana che ritroviano nella Carta che avevamo già proposto nei mesi scorsi

CALAMANDREI E LA SCUOLA PUBBLICA, COSTITUZIONE

In vista della ripresa della discussione parlamentare sulla legge Gelmini sull' università vorremmo riproporre il discorso di Calamandrei di 60 anni fa in difesa della "scuola nazionale " contro le "scuole di Partito" .

UN LUNEDI' DA SACCONI

Un conferenza sulla famiglia quest’ anno particolarmente agitata .
Come è noto doveva essere aperta da un intervento del Presidente del consiglio , ma causa l’ azione di buon cuore a favore di una pretesa nipote di Mubarak gli organizzatori hanno espresso qualche imbarazzo . Poco male ci ha pensato l’on Giovannardi   che ha esordito  affermando che “Scienza e biotecnologie - aggiunge - possono togliere ai figli il diritto di nascere all'interno di una comunità d'amore con identità certa paterna e materna».

Manzella il repubblicanesimo per non deformare la Repubblica

 

Andrea Manzella su repubblica di oggi 12 maggio presenta una riflessione complessa , a tratti difficile sui principi che devono presidiedere ad ogni discorso di riforma "la reinvenzione della cittadinanza" "la messa in sicurezza della democrazia " "l' unità nazionale", e le occasioni mancate o imperfette di riforma del passato 1994, 2001 e 2005.

Per chi se lo fosse perso :

http://rassegna.camera.it/chiosco_new/pagweb/immagineFrame.asp?comeFrom=rassegna&currentArticle=RK5WW

 

IL LIBRETTO NERO DELLA DEMOCRAZIA

 

L' associazione "Libertà e Giustizia "  ha posto on line la raccolta degli episodi più rilevnti sul tentativo dell' attuale maggioranza di cambiare la lettera e lo spirito della Costituzione.

http://www.libertaegiustizia.it/upload/Libretto_nero.pdf

 

E' una lettura impressionante, facciamo seguire la premessa , alcuni episodi che forse erano usciti di mente a molti di noi , e la conclusione dell' inchiesta, ma consigliamo la lettura integrale

 

Il voto degli italiani all'estero , alle radici del dibattito

Sempre dal nostro amico Edera Rossa ( *) dal sito www,politicainrete.net un bell’ intervento sul diritto al voto degli italiani all’ estero , rimarchevole non solo per i contenuti  ,ma per le informazioni sulle posizioni repubblicane in materia, non crediamo molto note.

 * vedi anche http://www.novefebbraio.it/documenti/la-morante-su-mussolini-o-su-qualcun-altro#comment-21
 

Condividi contenuti