Salta navigazione.
Home
sito repubblicano nella sinistra

laicità

  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_handler_argument::init() should be compatible with views_handler::init(&$view, $options) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_argument.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_validate() should be compatible with views_handler::options_validate($form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter::options_submit() should be compatible with views_handler::options_submit($form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/handlers/views_handler_filter.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 0.
  • strict warning: Non-static method view::load() should not be called statically in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/views.module on line 906.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_validate() should be compatible with views_plugin::options_validate(&$form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_row::options_submit() should be compatible with views_plugin::options_submit(&$form, &$form_state) in /home/onovefej/public_html/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_row.inc on line 0.

Una battaglia per lo stato laico

 Ugo Della Seta
o
 

Il pensiero di Ugo della Seta Giurista, politico e Costituente in difesa dello stato laico

 

 

LA RELIGIONE IN UNA VISIONE MAZZINIANA

Nell' ultimo numero de "il senso della repubblica" periodico on line l' amico Sauro Matarelli coglie l' occasione della recensione di un libro  di Vito Mancuso  per una disamina sulla visione Mazziniana della Religione  

NB Vito Mancuso è un teologo cattolico , che si è sempre distinto per paertura mentale e tolleranza

 

. .

 

I COSTI DELLA CHIESA , SEI MILIARDI E OTTANTASEI MILIONI DI EURO, iniziative sull' ICI

il sito dell' Unione Atei Agnostici Razionalisti calcola in più di 6  miliardi di Euro le risorse che lo stato italiano ogni anno trasferisce o che rinuncia ad acquire a favore della Chiesa e di istituzioni ad essa ricondicibili  . Ovviamente non si può considerare l'UAAR una fonte super partes , ma l' elenco è dettagliato e documentato .

http://www.icostidellachiesa.it/

Molte sono in questi momenti di aspro confronto sui pesantissimi sacrifici imposti ai soliti noti della popolazione italiana perchè parte di questi costi siano recuperati ad esempio tassando i beni immobili esentati dall' ICI benchè siano parzialmente adubutu a attività commerciali .

Micromega ha lanciato una raccolta di firme

La fabbrica dell' obbedienza : la chiesa e l'incapacità di opporsi degli italiani

Esce in questi gironi per Feltrinelli "la fabbrica dell' obbedienza" di Ermanno Rea giornalista e saggista napoletano, un pamplet molto polemico sul ruolo della Chiesa in Italia , sull' abitudine che ha indotto nel nostro Paese ad accettare di tutto senza opporsi , fino alle vicende degli ultimi giorni.

facciamo seguire una recensione del libro  e un' intervista all' autore

La fabbrica dell’obbedienza. Il lato oscuro e complice degli italiani

17 febbraio 1600 il martirio di Giordano Bruno

Con qualche giorno di ritardo pubblichiamo in occasione dell' anniversario dell' uccisione di Giordano Bruno un bell' articolo apparso su "Cronache Laiche" . Vorremmo introdurlo con una citazione dal "della tolelranza di Voltaire"

Siamo abbastanza religiosi per odiare e perseguitare,ma non abbastanza per amare a soccorrere

 

LE PRIVATE ZAVORRA DEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO

Distratti dal turbinio di compravendita di parlamentari in questi giorni forse alcuni di noi non avranno dato la giousta importanza ad alcuni commenti sulla ricerca dell' OCSE PISA (la bella città toscana non c'entra è il Programme for International Student Assessment) , l' Italia è agli ultimi posti nelle performance die nostrio studenti , ma se se si tenesse conto solo della scuola pubblica saremmo in linea con gli altri paesi

ecco un articolo di repubblica ed uno di cronache laiche ( particolarmente carina la vignetta a corredo di questo secondo)

UN LUNEDI' DA SACCONI

Un conferenza sulla famiglia quest’ anno particolarmente agitata .
Come è noto doveva essere aperta da un intervento del Presidente del consiglio , ma causa l’ azione di buon cuore a favore di una pretesa nipote di Mubarak gli organizzatori hanno espresso qualche imbarazzo . Poco male ci ha pensato l’on Giovannardi   che ha esordito  affermando che “Scienza e biotecnologie - aggiunge - possono togliere ai figli il diritto di nascere all'interno di una comunità d'amore con identità certa paterna e materna».

FRATTINI CHIAMA ALLA CROCIATA CONTRO GLI ATEI

Si chiude il cerchio : dopo Ahmeninejad che propone un alleanza al Papa contro il materialismo, il papa che apre un nuovo dicastero contro l' ateismo, ecco il ministro degli esteri italiano Frattini che propone una sorta di santa alleanza tra Islamismo , ebraismo e cristianesimo contro Ateismo, materialismo e relativismo.
Lo fa all’ interno di un articolo , che parte in maniera condivisibile contrapponendo all’ idea di uno scontro fra civiltà , quella di uno scontro fra tolleranza e fanatismo trasversale alle varie credenze
Poi  se ne esce con questa frase
 

La Gelmini propugna la lettura della Bibbia nelle scuole "per formare i cittadini"

Proprio mentre Nucara è tutto indaffarato a puntellare il governo Berlusconi e la Sbarbati si appresta a rientrare nel PRI quand' anche al congresso confermesse quella posizione , il ministro Gelmini propugna la lettura della bibbia. Ma non come fatto culturale , ma sembra di capire da una sua intervista come fondamentodell' educazione civica.

«La scuola - spiega la Gelmini - deve istruire i ragazzi ma deve anche formare dei cittadini responsabili e degli adulti consapevoli dei propri diritti e dei propri doveri. Questo insieme di valori e insegnamenti, nel mondo occidentale, è rappresentato dalla tradizione cristiana».

Condividi contenuti