Salta navigazione.
Home
sito repubblicano nella sinistra

Corruzione e sviluppo economico mondiale ed italiano

 

Un lungo e documentato articolo su Repubblica on line lancia una cifra agghiacciante a livello mondiale 2000 miliardi di euro sono sottratti dalla corruzione allo sviluppo mondiale , in particoalre nei paesi del  sud del mondo, cioè quelli che ne avrebbero più bisogno , non vi è ovviamente bisogno di sottolineare la responsabilità dei cd paradisi fiscali , e ci sarebbe d achiedersi se questi ultimi non svolgono lo stesso ruolo degli statgi corsari di un tempo e se non meriterebbero lo stesso trattamento.

D'altra parte l' Italia ha un non invidiabile posto in questo feonomeno mondiale  69° posto nella classifica di Transparency International con 60 miliardi l’anno di tangenti, la metà di tutte quelle pagate in Europa..

  Brunello Rosa, capo economista del Roubini Global Economics, che ha redatto uno studio sulla corruzione in Europa con particolare focus sull’Italia, cui ha collaborato anche Raffaele Cantone, capo dell’Authority creata ad hocdall’attuale governo così commenta «La capacità di attrarre investimenti, la qualità dell’ambiente di business, l’efficacia della decisione politica, è per l’Italia inferiore a tutti i Paesi concorrenti e a livelli comparabili con i Paesi emergenti di crescita come i Bric, che però possono contare su altri fattori di competizione di prezzo, dai bassi salari ai tassi di cambio artificialmente svalutati». Elaborando i parametri economici dei danni della corruzione, si scopre un’infinità di effetti indiretti: «Prendiamo l’incentivo all’emigrazione dei cervelli», spiega Rosa. «Un ambiente a competizione truccata, o percepito come tale, costituisce un formidabile incentivo ad abbandonare il Paese per chi, persona o impresa, intende basare il proprio successo solo sulle capacità, sull’impegno, sul merito, sui titoli acquisiti». Le conseguenze si dipanano in una catena diabolica: «Le imprese sane, non disposte a scendere a bassi compromessi, sono disincentivate dal partecipare alle gare d’appalto finendo per l’uscire dal mercato peggiorando così l’eticità media del tessuto produttivo». L’unico modo per interrompere questa catena, in Italia come nel resto del mondo, è bloccare sul nascere in ogni modo possibile, disincentivando e punendo, le operazioni di corruzione.

Di fronte a queste notizie facciamo nostro un commento dell' amico TullioC su facebook NESSUNO INVESTE IN ITALIA perche' siamo ultimi i Europa . per Criminalita' organizzata,mancato controllo della corruzione,mancata operativita' del governo,inaffidabilita' delle istituzioni politiche ,corporate governance, mancata tutela degli azionisti (ultimissimi alla grande)mancata protezione della proprieta' intellettuale burocrazia per le autorizzazioni.Penultimo dopo la Spagna per l'attrattivita' degli investimenti .PER RENZI PER COLPA DELL'ART 18 e della Fiom.Un po' anche delle ferie dei giudici perche deprimono il PIL .Balle spaziali per creduloni.

 Le misure predisposte dal governo sono sicuramente una buona cosa , ma nons i può non dare ragione al procuratore nazionale antimafia Franco Roberti: "Sono un primo passo apprezzabile, ma a mio avviso servono altre cose", ha detto, evidenziando che è necessario "attendere cosa ci riserverà lo sviluppo parlamentare. Se la corruzione è lo strumento privilegiato delle organizzazioni mafiose moderne, va combattuta - ha affermato - con gli stessi strumenti con cui si combattono le mafie". Il procuratore nazionale antimafia
ha indicato la necessità di prevedere "la premialità per chi collabora con la giustizia, di effettuare operazioni sotto copertura e che i termini d'indagine e delle intercettazioni siano piu" lunghi". Strumenti normativi che - ha aggiunto Roberti - "ci sono già, che hanno funzionato contro le organizzazioni mafiose e devono poter essere utilizzati nei confronti dei corrotti quando si dimostrino casi gravi di corruzione e fenomeni corruttivi legati al modo di operare dei criminali".

Tags

Argomenti
Protagon

 

http://www.repubblica.it/economia/affari-e-finanza/2014/12/15/news/corruzione_la_piaga_mondiale_2000_miliardi_di_euro_lanno_sottratti_allo_sviluppo_economico-102919755/

http://www.repubblica.it/politica/2014/12/15/news/corruzione_cantone_promuovere_informatori_dentro_pa-102939327/