Salta navigazione.
Home
sito repubblicano nella sinistra

Dove va a finire la mano invisibile del mercato

 Un caro amico su facebook ci segnala questo edificante episodio che ci viene dagli Stati Uniti dove , come ci spiegano ad ogni piè sospinto Giavazzi ed Alesina la libertà di mercato , la mancanza di obsolete tutele sui luoghi di lavoro hanno creato magnifiche sorti e progressive per lo sviluppo .Si parla di un processo intentato da una stagista al suo capoper molestie. La ragazza afferma che il capo della redazione di Washington l’ha molestata attirandola con un pretesto in una camera di hotel. Quando i due si trovarono da soli, egli prima le parlò dell’ipotesi di un impiego fisso e poi le mise le braccia attorno al corpo, tentando di baciarla e “stringendole una natica con la mano sinistra”, secondo il testo della denuncia. La stagista di 22 anni rifiutò le avances e lasciò l’albergo andando incontro dopo pochi giorni alla decisione di Liu di non rinnovarle lo stage. Il giudice di New York responsabile del caso, dopo aver esaminato documenti e testimonianze è arrivato alla conclusione che la giovane non può avanzare alcuna richiesta di danni nei confronti del capo della redazione di Washington “perché non aveva lo status di impiegata a pieno titolo”.

 http://www.corriere.it/esteri/13_ottobre_10/new-york-stagista-molestata-capo-non-puo-citarlo-giudizio-perche-non-dipendente-81ca5b02-31c7-11e3-ab72-585440a4731e.shtml

Sarà questa la prossima riforma proposta dai nostri riformisti : tastata libera , non gravata da lacci e laccioli che ostacolano la globalizzazione ? E se un investitore ostacolato nei suoi programmi di tastata , portasse il suo talento sulle chiap... pardon sui mercati esteri ? Volete voi forse ostacolare la mano invisibile (lì in basso non si vede) del mercato ? Solo forze conservatrici continuano a difendere il fortino delle chiappe garantite . Aspettiamo ansiosi le proposte riformiste di Ichino, Giavazzi, Alesina... il tutto coordinato da Giannino