Salta navigazione.
Home
sito repubblicano nella sinistra

9 febbraio

La nostra iniziativa prende origine da un gruppo di amici, iscritti o simpatizzanti del Partito repubblicano italiano (PRI) quando ancora era la coscienza critica della sinistra.

Siamo convinti che quell'esperienza - purtroppo silente da troppi anni anche e soprattutto per responsabilità di chi l'avrebbe dovuta rappresentare nelle istituzioni, possa dare ancora molto al nostro Paese.

Vorremmo quindi sviluppare un dibattito che parta dai valori che hanno caratterizzato il repubblicanesimo, l'azionismo, e il mazzinianesimo, sia nelle costruzioni teoriche che nelle realizzazioni di governo, ma che le renda attuali nel presente contesto politico, economico e sociale.
Abbiamo intitolato la nostra iniziativa al nove febbraio (1849) per la proclamazione della repubblica romana i cui principi fondamentali hanno una portata innovativa e democratica ancora oggi.

Il nostro scopo è in primo luogo portare il dibattito nell'attuale schieramento di centro sinistra, con la volontà di rafforzarlo e sostenerlo, pur consci dei tanti difetti e contraddizioni che lo attraversano. Riteniamo infatti improponibile qualsiasi posizione terzista o peggio di condiscendenza all'attuale schieramento di centro destra. La maggioranza di noi vede nel PD il riferimento essenziale di questo schieramento, ma siamo apertissimi a coloro che condividano quei valori e che militino o in altri partiti o su posizioni indipendenti sempre nell'ambito del centro sinistra.

Abbiamo scelto come luogo principale di dibattito la rete, che ci permette di coinvolgere amici senza limitazioni geografiche, ma quando ve ne sia la possibilità saremo lieti di operare sul territorio.

 

--------------------------------------------------
COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ROMANA
Principii fondamentali

I. La sovranità è per diritto eterno nel popolo. Il popolo dello Stato Romano è costituito in repubblica democratica. II. Il regime democratico ha per regola l'eguaglianza, la libertà, la fraternità. Non riconosce titoli di nobiltà, né privilegi di nascita o casta. III. La Repubblica colle leggi e colle istituzioni promuove il miglioramento delle condizioni morali e materiali di tutti i cittadini. IV. La Repubblica riguarda tutti i popoli come fratelli: rispetta ogni nazionalità: propugna l'italiana. V. I Municipii hanno tutti eguali diritti: la loro indipendenza non è limitata che dalle leggi di utilità generale dello Stato. VI. La più equa distribuzione possibile degli interessi locali, in armonia coll'interesse politico dello Stato è la norma del riparto territoriale della Repubblica. VII. Dalla credenza religiosa non dipende l'esercizio dei diritti civili e politici. VIII. Il Capo della Chiesa Cattolica avrà dalla Repubblica tutte le guarentigie necessarie per l'esercizio indipendente del potere spirituale.

 

Gli amici del sito hanno dato vita al comitato promotore per l' Associazione Repubblica e Progresso

http://www.novefebbraio.it/avvisi/nasce-un-comitato-della-sinistra-repub...

http://www.novefebbraio.it/node/383

sono stati appprovati due documenti che ne delineno le caratteristiche ideali e programmatiche

 

http://www.novefebbraio.it/avvisi/nasce-un-comitato-della-sinistra-repub...

http://www.novefebbraio.it/avvisi/nasce-un-comitato-della-sinistra-repub...